NEWS

16-07-2018

Bob Kennedy 50 anni dopo: cos’è il benessere?

Dialogo tra Kerry Kennedy, Presidente della Robert F. Kennedy Human Rights e Tim Jackson, economista della Surrey University

13-06-2018

Presentazione del nuovo libro di Roberto Cavallo “La Bibbia dell’Ecologia”

Intervengono: Roberto Cavallo (E.R.I.C.A. soc. coop.), Tim Jackson (Surrey University), Don Antonio Rizzolo (Direttore Famiglia Cristiana),  Roberto Della Seta (Fondazione Europa Ecologia)
Modera Giusto Truglia, Direttore Gazzetta d’Alba

24-05-2018

Le città per l’Economia Circolare – Sindaci italiani a confronto

Chiara Appendino (Sindaca di Torino), Antonio Decaro (Sindaco di Bari e Presidente Anci), Virginio Merola (Sindaco di Bologna).
Modera: Umberto La Rocca, Direttore Corriere Torino

 

21-05-2018

A TORINO, MILANO E NELLE LANGHE LA TERZA EDIZIONE DI CIRCONOMÌA, FESTIVAL NAZIONALE DELL’ECONOMIA CIRCOLARE E DELLE ENERGIE DEI TERRITORI

Protagonisti internazionali ed eventi g-local per la terza edizione di CIRCONOMÌA, il Festival nazionale dedicato all’Economia Circolare che da mercoledì 23 maggio va in scena a Torino, Milano e nelle Langhe, con appuntamenti per tutta la settimana e il 5 giugno, Giornata mondiale dell’Ambiente. L’appuntamento rientra nell’ambito della EU Green Week.

Apertura il 23 mattina a Torino, nei locali dell’Open Incet Innovation Center, con un Summit di Sindaci e amministratori pubblici italiani dedicato a “Le città per l’Economia Circolare”. La prima sessione è dedicata alla sostenibilità urbana, con intervento del presidente nazionale di Legambiente, Stefano Ciafani, del vicesindaco di Padova Arturo Lorenzoni, dell’assessore all’ambiente di Torino Alberto Unia e di esponenti di Università e Politecnico di Torino. Quindi il confronto tra i Primi Cittadini, con Chiara Appendino (Torino), Antonio Decaro (Bari, presidente ANCI), Virginio Merola (Bologna) e dell’assessore all’ambiente della Città di Roma, Pinuccia Montanari. Al pomeriggio corso di formazione per i giornalisti sui temi del festival, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti del Piemonte. In serata, alla Casa dell’Ambiente, proiezione del docu-film “Immondezza – La bellezza salverà il mondo” di Mimmo Calopresti. Il regista e il protagonista Roberto Cavallo dialogheranno sul tema della legalità ambientale con Eugenio Albamonte (magistrato, già presidente Anm), Bernardo Petralia (Procuratore generale di Reggio Calabria) e Roccandrea Iascone (Ricrea).

Giovedì 24 il festival fa tappa a Milano, dalle 18 presso Cascina Cuccagna, con il primo dei due dialoghi tra gli ospiti internazionali Kerry Kennedy (figlia di Bob Kennedy e fondatrice della Fondazione a lui dedicata) e Tim Jackson (economista della Surrey University, autore tra l’altro di “Prosperità senza crescita”).  A seguire, proiezione del documentario “Robert Kennedy Remembered” di Charles Guggenheim, vincitore del Premio Oscar nel 1969.

Ancora Kennedy e Jackson protagonisti il giorno successivo, venerdì 25, ospiti in mattinata all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (Bra, CN) per parlare di “Bob Kennedy 50 anni dopo: che cos’è il benessere?”.

In serata, ad Alba, presentazione in anteprima nazionale del nuovo libro di Roberto Cavallo “La Bibbia dell’Ecologia” (ElleDiCi Edizioni) e dibattito con esponenti del mondo laico e religioso.

Sabato 26 la cornice di CIRCONOMÌA diventa quella di Novello, nel cuore delle Langhe patrimonio dell’Umanità UNESCO. Si inizia con il reading teatrale “Beate le Bestie” di Michele Serra, per il ciclo L’Ecologia delle Parole. Quindi degustazione a km0 di Nas-cetta, vitigno autoctono di uva bianca, e musiche popolari. La sera, in piazza, proiezione di “Plastic China”, documentario vincitore di CinemAmbiente 2017, con intervento del direttore Gaetano Capizzi.

Ultimo atto martedì 5 giugno, Giornata mondiale dell’Ambiente, nuovamente a Torino, presso il MAcA Museo A come Ambiente. Dopo la visita gratuita alla struttura, presentazione del volume “100 storie di Economia Circolare in Italia”, edito dalla Fondazione Symbola, con intervento dei protagonisti delle buone pratiche piemontesi e nazionali “per produrre come Ecologia comanda”.

CIRCONOMÌA 2018 è organizzato da Gmi (Greening Marketing Italia), Cooperativa Erica, Aica (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) e Fondazione Europa Ecologia, con il sostegno di Novamont, Ricrea, Conou, CiAl, Montello Spa, Ecopneus, Comieco, Fondazione CRC e La Filippa. Ha il supporto di Regione Piemonte, Città di Torino, Comune di Novello, Università di Scienze Gastronomiche, Edizioni Ambiente, Legambiente, Kyoto Club, Fondazione Symbola, Robert F. Kennedy Human Rights Foundation, CinemAmbiente, MAcA – Museo A come Ambiente, Slow Food, Eataly e Ordine dei Giornalisti del Piemonte.

Il Festival è nato per raccontare il nuovo paradigma “circolare” che vede l’Economia e l’Ambiente non più come dimensioni tra loro incompatibili e nemmeno come interessi da comporre sulla base di reciproche rinunce, ma come declinazioni complementari di una più larga e per l’appunto “circolare” nozione di benessere.

È un evento diffuso e policentrico, come diffusa e policentrica è l’economia circolare, e ha l’ambizione di collegare strettamente la riflessione sull’economia circolare al tema dello sviluppo locale.

 

Tutti gli eventi di Circonomia sono gratuiti; programma dettagliato e modalità di iscrizione sono disponibili sul sito http://www.circonomia.it. Per ulteriori informazioni scrivere a ufficiostampa@cooperica.it.

09-04-2018

TORNA CIRCONOMIA, LA TERZA EDIZIONE DEL FESTIVAL DELL’ECONOMIA CIRCOLARE

Torna dal 23 al 26 maggio CIRCONOMÌA, il Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori, giunto alla terza edizione. CIRCONOMÌA 2018 è promosso da Fondazione Europa Ecologia, Aica (Associazione Internazionale per la Comunicazione Ambientale) GMI e Cooperativa Erica, in collaborazione con Legambiente, Edizioni Ambiente, Università di Scienze Gastronomiche, Kyoto Club, Fondazione Symbola, Associazione Robert F. Kennedy Foundation of Italy Onlus, Regione Piemonte e Città di Torino.

CIRCONOMÌA è un Festival diffuso e policentrico, come diffusa e policentrica è l’economia circolare. E ha l’ambizione di collegare strettamente la riflessione sull’economia circolare alla dimensione dello sviluppo locale: per questo si svolge in larga parte in Piemonte, dove sono nate e hanno avuto successo significative esperienze di economia circolare, dalla chimica verde al modello agroalimentare a “chilometro zero”, e dove si manifesta da anni e con forza crescente una preziosa vocazione di molti territori a coniugare sostenibilità ambientale e dinamismo socio-economico.

CIRCONOMÌA è la “casa comune” dove incontrarsi e confrontarsi tra cittadini, imprese, amministrazioni pubbliche che credono nell’economia circolare come risposta virtuosa ai problemi e ai rischi ambientali, come terreno privilegiato di innovazione tecnologica e di capacità competitiva, come presidio di coesione sociale. E dove impegnarsi con proposte, progetti, creazione di network informativi per diffondere questa “buona economia” e farne il principale carburante, pulito e rinnovabile, delle energie dei territori.

Quest’anno CIRCONOMÌA parte mercoledì 23 maggio da Torino (ore 10.00, Open Incet Innovation Center), con un summit di sindaci che racconteranno il ruolo dei comuni che amministrano nella gestione dei rifiuti nell’era dell’economia circolare.

Intervengono Chiara Appendino (Torino), Ada Colau (Barcellona), Antonio De Caro (Bari – Presidente ANCI), Arturo Lorenzoni (Vice sindaco di Padova), Virginio Merola (Bologna) e Virgina Raggi(Roma).

Nel pomeriggio (h 14.00, Sala Punt e Mes c/o Eataly Lingotto) si terrà il corso di formazione per i giornalisti “Economia Circolare come nuovo paradigma del produrre e del consumare“, dove il fondatore di ERICA Roberto Cavallo modererà il confronto tra alcune delle maggiori aziende italiane protagoniste del vorticoso trend economico che vede attingere risorse da ciò che viene dismesso modificando virtuosamente le abitudini di consumo.

La giornata terminerà presso la Casa dell’Ambiente: a partire dalle ore 21.00 si terrà il confronto sul tema legalità-ambiente, con la proiezione del documentario “Immondezza” di Mimmo Calopresti.

Il giorno seguente, giovedì 24 maggio, CIRCONOMÌA si sposta a Milano ( h 18.00, Cascina Cuccagna) dove la fondatrice della Bob Kennedy Foundation Kerry Kennedy e il noto economista inglese Tim Jackson dialogheranno sul fil rouge del tema “Crescita senza prosperità, prosperità senza crescita”, moderati da Andrea Purgatori, giornalista e Presidente di Greenpeace.

Alle 21.30 si terrà alla presenza di Kerry Kennedy la proiezione del documentario “Robert Kennedy Remembered” di Charles Guggenheim – vincitore dell’Oscar come miglior documentario nel 1969 – nel 40ennale della morte del candidato alla presidenza degli Stati Uniti.

Venerdì 25 maggio CIRCONOMÌA torna in Piemonte, per proporre all’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo (h 9.30, Sala Rossa Albergo) il confronto tra Kerry Kennedy e Tim Jackson

Alle 14.30 la proiezione del documentario “Robert Kennedy Remembered”.

Alle ore 21.00, ad Alba, serata “Ambiente, sviluppo locale e sobrietà” con la presentazione del nuovo libro di Roberto Cavallo.

Il giorno dopo, sabato 26 maggio, CIRCONOMÌA propone un approfondimento sul tema della mobilità sostenibile.

Appuntamento a Bra, dove il comune impegnato da anni nella ricerca di soluzioni sostenibili in ambito ambientale, e in particolare sul tema della mobilità.

Alle 18.30 a Novello, presso l’Anfiteatro sulle Langhe, CIRCONOMÌA presenta uno dei suoi appuntamenti ormai divenuti un “classico” della manifestazione.

Quest’anno, nell’ambito de “L’Ecologia delle Parole”, si terrà il reading teatrale di Michele Serra.

Alle 21.00 proiezione del documentario “Plastic China” di Jiu-liang Wang, vincitore del Festival Internazionale CinemAmbiente 2017.

Quest’anno CIRCONOMÌA prevede anche un’appendice, che avrà luogo a Torino il 5 giugno in occasione della Giornata Mondiale dell’Ambiente.

Appuntamento alle  ore 17.00 a Torino, presso Centro Sereno Regis, per   “Circonomia in Italia” con la presentazione del volume “100 storie di Economia Circolare“, edito dalla Fondazione Symbola e racconto di buone pratiche piemontesi e italiane “Per produrre come Ecologia comanda”.

Sostengono CIRCONOMÌA imprese e altri soggetti economici impegnati nei settori legati all’economia circolare e alla “green economy”. Questi i partner di questa edizione: Cial, Comieco, Conou, Ecopneus, Fondazione Crc, La Filippa, Montello Spa, Novamont, Ricrea.

Evento organizzato con la media partnership de il Corriere della Sera di Torino.

01-06-2017

SUCCESSO PER L’EDIZIONE 2017 DI CIRCONOMIA

veltroni_tobagi

Si è chiusa con un successo di pubblico la seconda edizione di Circonomia, il festival dell’economia circolare e dell’energia dei territori. Un’edizione contrassegnata dal successo di pubblico, che ha affollato tutti gli eventi, dalla lectio magistralis di Jacques Attali al Teatro Sociale di Alba, continuando per il seminario formativo rivolto ai giornalisti che si è svolto venerdì pomeriggio a Pollenzo. Gli appuntamenti del sabato a Novello sono stati tra i più apprezzati: l’incontro “Cittadinanza attiva ed economia circolare”, svoltosi alla Bottega del Vino, ha riscosso molti consensi mentre in piazza Vittorio Emanuele, per la proiezione del documentario “Indizi di Felicità” di Walter Veltroni, che ha dialogato con Benedetta Tobagi, si è registrato il tutto esaurito.  La domenica conclusiva a Bra, con gli eventi legati alla mobilità sostenibile, hanno visto una grande partecipazione di tutta la cittadinanza.

Soddisfatto Roberto Cavallo, A.d. di Erica: “Parlare di economia circolare oggi e parlarne con cognizione di causa, è una delle sfide più importanti per la comunicazione ambientale. Parlarne al pubblico, e riflettere su concetti e prospettive è stata la grande sfida che gli organizzatori hanno colto con Circonomia. Una sfida che è stata vinta, grazie alla partecipazione del territorio delle Langhe, che ha mostrato grande interesse a tutte le iniziative in programma. Discutere di sostenibilità e confrontarsi su come vogliamo immaginare un futuro diverso oggi non è più un opzione ma una necessità: nei quattro giorni di Circonomia abbiamo coinvolto giovani e meno giovani, ci siamo scambiati idee e condiviso opinioni. E abbiamo discusso insieme a loro di ambiente, di mobilità sostenibile, di razionalizzazione delle risorse, di crescita virtuosa in un clima che fa ben sperare per il futuro: perché per uneconomia circolare ci vuole un pensiero circolare! Un grazie a tutti, dagli sponsor che ci hanno sostenuto alle istituzioni che non ci hanno fatto mancare il loro appoggio, e un arrivederci alla prossima edizione!”.

Roberto Della Seta e Francesco Ferrante guardano già alla prossima edizione: “Salutiamo con grande soddisfazione la seconda edizione di Circonomìa e guardiamo all’edizione del 2018 con parecchie idee già in cantiere. Grazie alla risposta del pubblico e l’attenzione di tutti coloro – imprese, istituzioni, università – che toccano con mano l’economia circolare possiamo dire che il Festival è stata un’occasione privilegiata di confronto. La location d’eccezione del Festival, che si immerge perfettamente nel territorio dinamico e autorigenerante delle Langhe, gli sponsor compagni di viaggio e tutti gli ospiti, hanno reso possibile la riuscita di Circonomìa. Una volta ancora, possiamo dire che non occorre essere dei visionari per trarre una lezione fondamentale per gli anni a venire: l’economia circolare è il nuovo modello di economia del futuro in cui cambia radicalmente l’approccio nei confronti del ciclo di vita del prodotto. Chi fa economia circolare contribuisce a una crescita sostenibile che porta enormi vantaggi: al consumatore, che vede aumentare la vita di un prodotto, può risparmiare denaro e reinvestirlo in esperienze che ne migliorano il benessere personale; all’azienda, che diventa socialmente responsabile del prodotto e rende più efficiente l’utilizzo delle materie prime, razionalizzando così la propria struttura di costi; al sistema Paese, che beneficia così di un modello produttivo più sostenibile migliorando l’impatto ambientale della produzione non a discapito della crescita”.

25-05-2017

JACQUES ATTALI A NOVARA APRE L’EDIZIONE 2017 DI CIRCONOMIA

18622516_459640774377126_5258248447233445665_n

Nell’appuntamento inaugurale della seconda edizione di Circonomia, oggi a Novara, il professor Jacques Attali ha parlato di economiacircolare agli studenti dell’Università del Piemonte Orientale toccando svariati aspetti: dal tema della libertà individuale e globale al rapporto mercato/democrazia, dal futuro dell’Europa alle migrazioni legate alla crescita demografica.

Quindi un focus sui temi del riciclo, della riprogettazione “eco” dei manufatti e del passaggio inesorabile da un’economia di produzione a una di servizi, basata sullo sharing. Senza dimenticare il marine litter, vera emergenza ambientale di oggi, che proprio l’applicazione del paradigma dell’economia circolare può aiutare a contrastare.
In chiusura, tre ambiti “chiave” (e forse un po’ inusuali) su cui concentrare l’attenzione: il diritto all’infanzia, l’agricoltura e la mobilità. “Per l’economia globale è il tempo delle scelte e la circular economy rappresenta la via necessaria da percorrere, lo strumento per raggiungere l’obiettivo di un pianeta vivibile“, ha affermato l’economista francese.

Domani, venerdì 26, Attali sarà ad Alba alle 10, al Teatro Sociale “G. Busca”.
Il festival si sposta quindi nel pomeriggio all’Universita di Scienze Gastronomiche di Pollenzo per il seminario sul rapporto tra economia circolare e informazione.
Ingresso libero a tutti gli appuntamenti.

12-05-2017

PRESENTATA AD ALBA L’EDIZIONE 2017 DI CIRCONOMIA

circonomia_CS

Torna dal 25 al 28 maggio prossimi CIRCONOMÌA, il Festival dell’economia circolare e delle energie dei territori. Anteprima a Novara giovedì 25 maggio con l’economista francese Jacques Attali, poi tappe ad Alba e Pollenzo il 26, a Novello il 27 e a Bra domenica 28. Sabato 27 maggio, la sera a Novello, verrà presentato in anteprima il documentario di Walter Veltroni “Indizi di felicità”: sarà presente l’autore che dialogherà con Benedetta Tobagi su “ecologia delle parole” e rapporto tra felicità privata e felicità pubblica. CIRCONOMÌA2017 è organizzato da Gmi (Greening Marketing Italia), Cooperativa Erica, Aica (Associazione internazionale per la comunicazione ambientale) e dal Gruppo Egea, in collaborazione tra gli altri con Regione Piemonte, Legambiente, Università del Piemonte Orientale, Università delle Scienze Gastronomiche, Fondazione Europa Ecologia.

CIRCONOMÌA è nata per raccontare il nuovo paradigma “circolare” che vede l’economia e l’ambiente non più come dimensioni tra loro incompatibili e nemmeno come interessi da comporre sulla base di reciproche rinunce, ma come declinazioni complementari di una più larga e per l’appunto “circolare” nozione di benessere. E’ un Festival diffuso e policentrico, come diffusa e policentrica è l’economia circolare, e ha l’ambizione di collegare strettamente la riflessione sull’economia circolare al tema dello sviluppo locale: per questo si svolge in Piemonte, dove sono nate e hanno avuto successo significative esperienze di economia circolare, dalla chimica verde al modello agroalimentare a «chilometro zero»; per questo ha il suo centro ad Alba e nelle Langhe, territori che esprimono una vocazione impareggiabile nel coniugare qualità socio-ambientale e dinamismo economico.

A inaugurare la seconda edizione di CIRCONOMÌA sarà l’economista e saggista francese Jacques Attali, tra i più rinomati intellettuali d’Oltralpe, che giovedì 25 maggio a Novara terrà una lectio magistralis presso la sede del Dipartimento di studi per l’economia e l’impresa dell’Università del Piemonte Orientale (via Generale Perrone 18) sull’economia circolare come terreno d’incontro tra “buona” globalizzazione e sviluppo locale. Attali, attualmente professore di economia all’Università Parigi-Dauphine, ha ricoperto un ruolo di spicco nella politica economica francese degli ultimi 30 anni: è stato infatti consigliere speciale di François Mitterrand e ha presieduto la commissione per la liberazione della crescita voluta da Nicolas Sarkozy nel 2007. Nelle ultime settimane il suo nome è tornato alla ribalta durante la campagna elettorale francese, essendo Attali il vero e proprio “mentore” del neo-Presidente transalpino Emmanuel Macron. L’iniziativa, realizzata con il sostegno di Novamont e aperta al pubblico, avrà inizio alle ore 11 e sarà introdotta dai saluti del Rettore dell’Università del Piemonte Orientale Cesare Emanuel, dell’Assessore all’Ambiente della Regione Piemonte Alberto Valmaggia, dell’Amministratrice delegata di Novamont e Presidente di Terna Catia Bastioli.

Il giorno seguente, venerdì 26 maggio, ancora Attali incontrerà i ragazzi delle scuole superiori ad Alba alle 10 presso il Teatro Sociale “G. Busca” (piazza Vittorio Veneto 3). L’evento sarà moderato dalla giornalista e scrittrice Benedetta Tobagi, e introdotto da brevi interventi del Sindaco di Alba Maurizio Marello, del Viceministro all’Agricoltura Andrea Olivero, dell’Amministratore Delegato del Gruppo Egea PierPaolo Carini.

Nel pomeriggio del 26 maggio il Festival si sposta a Pollenzo, nell’aula magna dell’Università delle scienze gastronomiche (ore 15) con un seminario formativo rivolto ai giornalisti ma aperto a tutti sull’economia circolare. All’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Ordine dei giornalisti di Piemonte e Valle d’Aosta e l’Università di Scienze Gastronomiche, interverranno tra gli altri l’economista dell’Università Bocconi Francesco Bertolini, l’Europarlamentare Simona Bonafé, il conduttore di Linea Verde ed ex direttore del Tg2 Marcello Masi, l’Assessora all’Ambiente del Comune di Torino Stefania Giannuzzi.

CIRCONOMÌA continua sabato 27 maggio a Novello: alle ore 18, in piazza Vittorio Emanuele, si terrà un incontro su “Cittadinanza attiva ed economia circolare”, organizzato in collaborazione con Comieco, mentre alle 20,30, sempre in piazza Vittorio Emanuele, verrà presentato in anteprima “Indizi di felicità”, l’ultimo documentario di Walter Veltroni. Prima della proiezione lo stesso Veltroni dialogherà sull’idea di felicità con Benedetta Tobagi.

Domenica 28 maggio, l’ultimo atto del Festival si terrà a Bra con una giornata dedicata alla mobilità sostenibile, con un evento pubblico in piazza Principi che vedrà la partecipazione del Sindaco di Bra, Bruna Sibille, Roberto Maldacea, Presidente Euromobility, Anna Donati portavoce Alleanza Mobilità Dolce e Co-Presidente Fondazione Europa Ecologia e il giornalista Beppe Rovera. La giornata sarà caratterizzata inoltre da numerose iniziative sportive e spettacoli nel centro cittadino.

04-05-2017
VENERDI’ 12/05 CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DELL’EDIZIONE 2017

Conferenza Stampa Circonomia 2017

Si svolgerà venerdì 12 maggio ad Alba (CN) -alle ore 11:30 nella Sala Alta Langa del Gruppo EGEA, in corso Nino Bixio 8- la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2017 di Circonomìa.

All’evento saranno presenti:
PierPaolo Carini, Amministratore Delegato EGEA
Roberto Cavallo, Presidente Associazione Internazionale di Comunicazione Ambientale
Roberto Della Seta, Co-Presidente Fondazione Europa Ecologia

Annunci